Ecommerce nel fashion & abbigliamento: quando UI/UX mobile superano ogni aspettativa

Share
Ecommerce nel fashion & abbigliamento: quando UI/UX mobile superano ogni aspettativa

Quello dell’ecommerce nel fashion e nell’abbigliamento – declinato sia nell’accessorio ed elemento pronto moda, sia nel più blasonato oggetto di culto creato da famosi stilisti e artisti del lusso – è un fenomeno che merita una grande attenzione.

Il successo dell’ecommerce nel mondo del retail è un fatto consolidato, specie se parliamo di servizi come l’offerta di pacchetti assicurativi e soluzioni turistiche.
Meno ovvio, invece, che tale successo coinvolga prodotti per i quali l’esperienza tattile, fisica e visiva dell’acquirente siano una componente fondamentale.

Indice dei contenuti

L’andamento dell’ecommerce B2C

Ho analizzato i dati di una ricerca di giugno 2018 effettuata dal Politecnico di Milano – da anni attento all’osservazione dei fenomeni di trasformazione digitale – che fornisce uno spaccato molto positivo dell’andamento dell’ecommerce B2C.

Nessun dubbio che i dati quantitativi siano più che confortanti: il segmento specifico cresce a doppia cifra, anno su anno dal 2014, con tassi medi intorno al 15-20%.

L'andamento dell'ecommerce B2C

Il tasso di adozione di soluzioni ecommerce

Il tasso di adozione di soluzioni ecommerce è stato inizialmente maggiore nel segmento dei servizi, ora invece il trend si è invertito: è quello dei prodotti che negli ultimi anni sta guidando con forza questa turbolenta crescita.

Il tasso di adozione di soluzioni ecommerce

Questa dinamica è molto evidente se osserviamo la composizione dei vari prodotti/servizi all’interno del paniere delle vendite effettuate online.

Ecommerce nel fashion & abbigliamento

Ecommerce nel fashion

Dalla ricerca emergono con chiarezza anche i differenti livelli di maturità raggiunti da ciascun settore nel raccogliere fatturato attraverso il canale digitale dell’ecommerce.
Come si diceva, segmenti merceologici come le assicurazioni e il turismo sono ormai avvezzi all’impiego dell’ecommerce come mezzo di contatto con il cliente finale. Si tratta anche di segmenti dove le aziende sono state in grado di creare una customer experience efficace nel sostituire l’abituale processo di educazione, informazione, valutazione delle alternative e decisione di acquisto.

Esistono settori che – da relativamente poco tempo – si sono dimostrati efficaci nell’attrarre progressivamente fasce crescenti di acquirenti online: si tratta di settori dove l’ecommerce è impennato: il fashion e abbigliamento, il food, e l’arredamento.

Ecommerce nel fashion e nell'abbigliamento

Le modalità di accesso all’ecommerce nel fashion

La ricerca indaga le dinamiche del mercato dell’abbigliamento, ponendolo a confronto con gli altri settori: l’elemento che stupisce di più riguarda le modalità di accesso agli store online (ecommerce/mobile ecommerce) più impiegate dai nuovi clienti digitali.

Le modalità di accesso all'ecommerce nel fashion

Quindi, per l’ecommerce, lo smartphone è il device con il tasso di crescita più elevato in termini di valore di acquisto di prodotti e servizi aggregati. Il grafico precedente conferma la flessione delle piattaforme di ecommerce accessibili da PC; lo smartphone è diventato la finestra digitale preferita per l’esperienza di acquisto di moltissimi utenti.
Molte sono le variabili che hanno consentito questo passaggio, tra cui una rinnovata User Interface/User Experience proposta dalle agenzie di sviluppo app più evolute.

Ecommerce nel fashion & abbigliamento

Nell’immagine successiva, invece, puoi vedere come via smartphone il fatturato nel settore abbigliamento sia molto maggiore di quello dei servizi, con percentuali di penetrazione del mercato complessivo davvero impressionanti!

Lo sviluppo del mobile ecommerce: il fashion in testa

Ecommerce nel fashion & abbigliamento

La realizzazione di app mobile sempre più performanti, sempre più agili nel condurre il cliente in processi d’acquisto anche complessi, sarà sempre di più l’arma vincente per decretare il successo di uno store digitale.

Il caso di successo di Albini Group

Leggi il case study con la testimonianza di Albini Group, colosso del settore tessile che – in un processo di mobile transformation – ha sviluppato una mobile app per affiancare il suo ecommerce web.
Leggendo questo resoconto capirai perché un’azienda secolare ha raccolto la sfida del mobile, in particolare su:

  • La filiera produttiva e commerciale.
  • La killer feature mobile.
  • Gamification: tecniche di fidelizzazione.

Scarica subito il documento cliccando l’immagine, e scopri in che modo la nostra esperienza possa diventare una preziosa consulenza!

Il caso Fabric Butler by Albini Group: mobile ecommerce... su misura

0 commenti

Lascia un commento