General Terms and Conditions

(hereinafter, the General Conditions)

CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO “BUILD”

Definizioni

  • Metodo: metodo di lavoro originale, ideato da DuckMa, consistente nell’individuazione di 3 Step di lavoro, ciascuno caratterizzato da una propria autonomia ed indipendenza sia dal punto di vista della realizzazione della prestazione, sia dal punto di vista contrattuale: Define, Build, Grow. Il Cliente può infatti concordare la realizzazione anche di un solo Step, laddove sia autonomo in relazione agli altri due, ovvero laddove non intenda ricevere tutte le prestazioni previste dal Metodo.
  • Condizioni generali: è il presente documento, contenente la disciplina comune, anche se derogabile mediante successivi accordi, di tutte le prestazioni che verranno concordate fra DuckMa e il Cliente.
  • Metodologia Agile (https://Agilemanifesto.org/iso/it/manifesto.html): Metodologia applicata nella fase BUILD che utilizza cicli (detti Sprint o Iterazioni) di sviluppo (con tempistiche da concordare tra le Parti) e che si basa sulla collaborazione attiva tra Cliente e Fornitore, sull’elasticità del contenuto del singolo ciclo, sul continuo adattamento delle prestazioni da eseguire e sul rilascio al termine di ogni ciclo di un incremento. È particolarmente indicata per progetti nei quali è necessario un continuo monitoraggio dell’evoluzione, degli obiettivi e una particolare elasticità nello svolgimento dei lavori. La Metodologia Agile ha una struttura “fluida”.
  • Sprint o Iterazione: ogni fase temporale di lavoro in cui è suddivisa la Metodologia Agile. Lo Sprint è di per sé elastico in quanto le prestazioni in esso previste possono variare in conseguenza di modifiche nelle esigenze operative, negli obiettivi o in conseguenza di eventi o fattori imprevisti.
  • Team di lavoro: gruppo di lavoro composto dai soggetti designati (nominativamente o per competenza) dal Cliente e dal Fornitore.
  • Piano di lavoro: eventuale generico programma di lavoro, elaborato a seguito dell’attività di ricerca/analisi (se fatta da DuckMa a seguito di Plan & Discovery).
  • Offerta: documento che contiene l’elenco delle prestazioni delle Parti con indicazione dei relativi prezzi;
  • Cliente O committente: il soggetto verso cui sono rese le prestazioni di DuckMa;
  • Fornitore: DuckMa, che può eseguire direttamente le prestazioni ovvero tramite soggetti dallo stesso scelti anche in outsourcing;
  • Sessioni di Condivisione: sessioni di lavoro che coinvolgono simultaneamente il Fornitore e il Cliente. Possono essere operative o strategiche.
  • Silenzio assenso: è la accettazione di una richiesta che si verifica mediante silenzio o comunque mancata risposta entro il termine indicato nella richiesta stessa;
  • Soggetti delegati: sono le persone, anche esterne rispetto alla compagine delle parti, che sono autorizzate ad esprimere in modo vincolante la volontà delle parti stesse;
  • Indirizzi autorizzati: sono gli indirizzi (email, numeri di telefono, o altri tipi di account di messaggistica) ritenuti non ripudiabili, e attraverso i quali le parti possono esprimere la volontà propria e vincolante.
  • Canali di comunicazione: sono gli strumenti di comunicazione utilizzati dalle parti, come email, pec, telefono, messaggistica professionale di vario tipo;
  • Funzionalità: attività svolta da uno o più software/applicativo (o da parti di esso), anche in combinazione tra loro, volte a perseguire uno scopo specifico e contrassegnate da un nome.
  • Macro Funzionalità: insieme aggregato di funzionalità – senza descrizione o indicazione del dettaglio di ciascuna di esse - caratterizzate dallo perseguimento di un obiettivo comune.
  • App: Applicazione per dispositivi mobili.
  • Sistema: ecosistema funzionale che coinvolge App, hardware, altri software che insieme mirano a produrre il risultato richiesto dal Cliente;
  • Interoperabilità: Capacità di due o più sistemi, reti, mezzi, applicazioni o componenti, di scambiare informazioni tra loro e di essere poi in grado di utilizzarle.
  • Project Manager: soggetto, anche estraneo ai team delle Parti, deputato a svolgere funzioni di coordinamento e direzione dei singoli fornitori e dei soggetti, compreso il Cliente, che – ciascuno con le proprie competenze – collaborano alla ideazione, progettazione, realizzazione della App o Sistema.
  • Project Manager interno: soggetto deputato a svolgere funzioni di coordinamento e direzione dei soggetti collaboratori o dipendenti di DuckMa nell’ambito dei lavori prestati in favore del Cliente.
  • Sprint review: l’ultima riunione di ciascuno Sprint costituisce il momento conclusivo di ricapitolazione di quanto svolto. Durante la stessa avviene inoltre la consegna o esibizione effettiva di quanto svolto durante lo Sprint e la verifica di corrispondenza fra quanto richiesto dal Cliente e quanto fornito, con l’opportunità di programmare miglioramenti o modifiche. Infine, qualora l’esito dell’incontro sia positivo, avviene una prima calendarizzazione dello Sprint successivo. L’approvazione dello Sprint da parte del Cliente è condizione necessaria per il passaggio a quello seguente.
  • Contenuti: testi, fotografie, video, articoli, infografiche, musiche e ogni altra creazione intellettuale che sia destinata ad esser pubblicata nella App. Sono escluse dal novero dei contenuti le soluzioni di design proposte da DuckMa;
  • Sottoscrizione del contratto: procedura di firma, elettronica o di pugno, del contratto.
  • Contratto: accordo tra le parti composto da Offerta, Condizioni Generali ed altri eventuali documenti sottoscritti o approvati dalle parti.
  • Prestazione di risultato: è la prestazione che implica il raggiungimento di un risultato (come, per esempio, la realizzazione e consegna di un sito web/app). Si precisa che l’ottenimento di un risultato è dipendente dalla effettiva partecipazione attiva e collaborativa del Cliente. In ogni caso il concreto e specifico risultato non potrà essere sempre individuato sin dall’inizio della sottoscrizione del contratto, in quanto, alla luce dell’emersione di nuove priorità, specialmente allorché sia prescelta la metodologia agile, potrebbero essere effettuate numerose variazioni, anche sostanziali, rispetto ai programmi iniziali;
  • Imputazione del prezzo per Sprint: è il caso in cui il prezzo viene concordato non in relazione a singole specifiche prestazioni, ma in relazione al singolo Sprint, a prescindere dalle prestazioni che in concreto poi vengono eseguite nell’ambito dello stesso;
  • Consegna: trasferimento al Cliente di quanto realizzato (prestazione, prodotto, rilascio) dal Fornitore;
  • Rilascio: consegna al Cliente dell’incremento effettuata al termine del singolo Sprint;
  • Collaudo: periodo di tempo nel corso del quale il Cliente verifica il corretto funzionamento della App o Sistema.
  • Pubblicazione App: collocamento della App sugli Store (App Store, Play Store) e disponibilità della stessa per il download da parte degli utenti degli store stessi;
  • CMS: Content Management System, ossia piattaforma che consente di gestire contenuti.
  • Backend: account o accesso alla piattaforma con possibilità di gestire, quindi modificare, aggiungere, eliminare, contenuti, parti del servizio ecc.
  • Software: è il programma informatico. Si intende come tale il codice sorgente;
  • Design statico: realizzazione in dettaglio del design definitivo delle schermate dell’applicazione: consiste nella elaborazione di schermate statiche contenenti la grafica (il design) di dettaglio delle schermate della futura App;
  • Prototipo in alta fedeltà: prototipo (simulatore) dell’applicazione navigabile. Senza alcun codice, esso apparirà molto simile all’applicazione finale ma non svolgerà di fatto le funzioni interattive eventuali della stessa (di fatto permette solo di simulare le funzioni, collegando – in simulazione navigabile – le schermate del Design Statico al fine di rendere al tester un'esperienza per quanto possibile analoga a quella di navigazione).
  • Quality Assurance: l’applicazione viene testata valutando la stabilità e l’esperienza d’uso, appunto, della App.
  • UI/UX: mix complesso che comprende le percezioni personali, le attribuzioni di senso e di valore, gli aspetti emozionali e quelli affettivi e di utilità che una persona-utente può provare mentre interagisce con la App o Sistema.
  • Feedback o Test feedback: test consegnato al Cliente col quale questi esprime, in relazione all’intero Step di lavoro o a singoli Sprint (o parti di essi) la propria opinione rispondendo alle domande poste da DuckMa;

Premesse

  • La Cliente intende realizzare un'App o Sistema di sua ideazione;
  • La realizzazione partirà da un progetto di massima, il quale dovrà essere fornito dalla Cliente in autonomia;
  • In alternativa, sarà utilizzato l’output relativo al contratto denominato “DEFINE”, approvato e siglato dal cliente;
  • Laddove la Cliente decidesse di commissionare a DuckMa l’assistenza e manutenzione della App o Sistema, nonché ogni altra attività successiva alla pubblicazione, dovrà stipulare con essa per la progettazione e realizzazione un diverso e autonomo contratto (denominato GROW);

Tanto premesso e definito, le parti stipulano e convengono quanto segue:

CAPITOLO I DISPOSIZIONI COMUNI

Art. 1 Composizione contratto

1.1 Il contratto tra Fornitore e Cliente è composto dai seguenti documenti:

  • Offerta: documento contenente indicazione delle parti, dell’oggetto, della durata, del prezzo, dei soggetti delegati e degli indirizzi non ripudiabili;
  • Il presente documento contenente le “Condizioni generali del contratto”, incluse le definizioni e le premesse;
  • Eventuali accordi stipulati a latere tra i soggetti delegati.

Art. 2 Tempi e Fasi

2.1 Al momento del primo colloquio, DuckMa esamina il progetto fornito dal Cliente e gli presenta le proprie competenze idonee a realizzarlo. Se necessario, DuckMa potrà riservare un tempo congruo per l’analisi e lo studio di fattibilità dello stesso (oggetto di autonomo, specifico preventivo), in costante dialogo, anche attraverso plurime sessioni di condivisione, con il Cliente medesimo. È onere delle parti, ed in specie del Cliente, documentare richieste, obiettivi, e quant’altro di rilevante durante le stesse.

2.1.1 Nel caso, invece, il Cliente abbia in precedenza stipulato ed eseguito con DuckMa il contratto denominato “DEFINE”, allora verranno impiegati i documenti di Output relativi, fatto salvo eventuali variazioni che il tempo intercorso possa eventualmente imporre o suggerire.

2.2 Nel caso in cui la Cliente intenda dunque commissionare il lavoro BUILD a DuckMa, Le parti sottoscrivono le presenti Condizioni Generali di Contratto e il Contratto/Offerta. La sottoscrizione in calce alle Condizioni generali è riferita sia ad esse che all'Offerta.

2.2.1: La sottoscrizione del contratto (sia le condizioni generali di contratto che il contratto Offerta) potrà essere effettuata anche tramite tool di firma elettronica, a condizione che gli account delle parti che firmano siano registrati con e-mail corrispondenti agli indirizzi sopra indicati come non ripudiabili e comunque contenenti dominio aziendale.

2.2.2: la sottoscrizione del contratto da parte del Cliente costituisce accettazione sia del Contratto/Offerta, sia delle Condizioni Generali di Contratto, anche nel caso sia posta una sola firma, elettronica o di pugno che sia.

2.2.3: In ogni caso, è facoltà delle parti – al primo incontro successivo alla firma di cui al punto 2.2.1 – firmare di pugno il Contratto/Offerta e Le condizioni generali di contratto. In mancanza di sottoscrizione di pugno, le parti riconoscono fin d’ora alla firma elettronica di cui al punto 2.2.1 piena efficacia in relazione all’intero contratto (comprensivo di Contratto/Offerta e Condizioni Generali di Contratto), comprese le eventuali clausole c.d. vessatorie.

2.3: Dalla sottoscrizione del contratto decorrono gli effetti e i termini di durata previsti dall’Offerta. Se le parti sottoscrivono il contratto con firma elettronica i termini e gli effetti decorrono da essa e non dalla successiva – eventuale – apposizione della firma di pugno. Solo nel caso in cui non vi sia stata apposizione di firma elettronica gli effetti si produrranno solo a decorrere dalla firma di pugno.

2.4: I termini di esecuzione della prestazione di DuckMa restano comunque sospesi fino alla ricezione del pagamento del prezzo indicato sopra al punto B. Nel caso in cui siano previsti tempi di pagamento diversi per le singole prestazioni (o Sprint), la sospensione opererà in relazione a ciascuna prestazione (o Sprint).

2.4.1 In caso di mancato pagamento, anche di una porzione di prezzo, il fornitore invia al Cliente sollecito di pagamento, con indicazione dell'importo da versare, delle modalità di pagamento e se necessario della prestazione di riferimento. Fino all’avvenuto pagamento di quanto richiesto DuckMa non sarà tenuta ad effettuare le prestazioni oggetto di richiesta di pagamento e potrà sospendere senza obbligo di avviso non solo i lavori oggetto di mancato pagamento, ma anche quelli ad essi collegati, correlati o comunque dipendenti. Resta inteso tra le parti che, in considerazione della particolarità della metodologia agile e del fatto che ciascuno Sprint comporta il rilascio di un output al Cliente, questi non potrà lamentare danno alcuno per il caso di sospensione del termine di prosecuzione dei lavori, specie se dovuta al mancato pagamento dello Sprint.

2.5 Una volta sottoscritto il presente contratto ed eseguito il pagamento le parti si incontrano per redigere o comunque condividere l’elenco degli Sprint, con il quale avviene la programmazione del futuro lavoro, con l’indicazione della suddivisione in quote lavoro, nonché delle effettive tempistiche e la nomina dei membri del Team di Lavoro e, se necessario, del Project Manager esterno.

Art.3 Soggetti delegati

3.1 I soggetti indicati al punto D.1 dell’Offerta sono nominati rappresentanti e sono soggetti legittimati a manifestare con piena efficacia e validità la volontà delle rispettive Parti.

3.1.1 La modifica dei soggetti delegati dovrà essere comunicata tempestivamente e in forma scritta. La revoca o modifica dei poteri di rappresentanza di cui sopra ai punti 3.1 deve essere sottoscritta dal Rappresentante legale della Parte.

3.2 Ciascuna parte designa i propri membri dei Team di lavoro. È richiesta la presenza, per tutta la durata del progetto, di un referente interno per ciascuna parte. Per permettere una efficiente collaborazione DuckMa potrà individuare il tool ritenuto più indicato per la collaborazione.

3.3 Le parti inoltre convengono che, laddove servano competenze diverse da quelle messe a disposizione da DuckMa, esse saranno segnalate - anche in corso d’opera - dal fornitore al Cliente. Il Cliente, di conseguenza, potrà mettere a disposizione di DuckMa le competenze mancanti, con costi a proprio carico che non verranno dedotti dal prezzo del servizio, ovvero chiedere a DuckMa di provvedere essa stessa alla ricerca e incarico del soggetto munito delle competenze necessarie. Anche in tal caso il costo della competenza ulteriore sarà a carico del Cliente, salvo patto contrario.

3.4 All’interno di ciascun Team di lavoro potranno essere compresi soggetti terzi rispetto alle parti del presente contratto (ad es. Società di Consulenza, Agenzie Media, Software house, studi legali, ecc.).

3.5 Se necessario, laddove l’esecuzione del contratto comporti il coinvolgimento di una pluralità notevole di competenze esterne o fornitori rispetto alle parti, potrà essere nominato un Project Manager, il cui compenso sarà totalmente a carico del Cliente. Il Project Manager assumerà quindi funzioni e responsabilità di coordinamento e direzione dei singoli fornitori e dei soggetti, compresi il Cliente e DuckMa, che – ciascuno con le proprie competenze – collaborano alla ideazione, progettazione, realizzazione della App o Sistema. Il Cliente pertanto non potrà contestare attività, modifiche o altro da DuckMa eseguito in conseguenza di direttive o richieste impartite dal Project Manager.

Art. 4 Indirizzi approvati

4.1. La volontà delle parti espressa dai soggetti autorizzati è riconosciuta e vincolante per le stesse solo se proviene dagli indirizzi indicati al punto D.2.

4.2: In ogni caso anche nell’esecuzione delle prestazioni e nello scambio di corrispondenza le Parti sono tenute ad utilizzare solo e-mail con dominio aziendale e telefoni ad uso aziendale.

4.3 Parimenti le parti useranno solo e-mail con dominio aziendale e corrispondenti agli indirizzi non ripudiabili per l’accesso a tool, sistemi, programmi, siti, applicativi o altri spazi online necessari o strumentali per l’esecuzione delle prestazioni di cui al presente Contratto.

Art. 5 Modifiche

5.1 Le modifiche o deroghe alle condizioni generali ovvero all’Offerta potranno essere concordate dalle parti mediante comunicazioni da effettuare utilizzando gli indirizzi approvati. 5.2 Nel caso di modifica alle Condizioni Generali sarà necessario indicare quale oggetto la “modifica alle condizioni generali di contratto” con indicazione della data di sottoscrizione delle condizioni che si vanno a modificare.

5.3 La modifica delle esigenze o degli obiettivi del Cliente non costituirà modifica al contratto, ma richiesta di modifica dell’oggetto e delle relative prestazioni da pagarsi separatamente ed autonomamente. Tuttavia, attesa la natura fluida della metodologia Agile, la modifica potrà in alternativa a quanto ora esposto produrre prestazioni e attività da imputare allo Sprint successivo rispetto a quello nel quale il Cliente ha comunicato la modifica stessa, con conseguente riduzione delle attività in origine previste per lo stesso Sprint o slittamento di esse negli Sprint successivi ovvero, infine, necessaria aggiunta di nuovo o nuovi Sprint con applicazione del relativo prezzo maggiorato a carico del Cliente;

Art. 6 Termine non essenziale di esecuzione del contratto

6.1 Il termine totale di esecuzione della fase BUILD è la somma dei termini dei singoli Sprint. Sebbene nella comunicazione col Cliente sia indicato generalmente il termine di esecuzione dei singoli Sprint, le Parti danno atto che, in considerazione dell’emergere di problematiche o modifiche sopravvenute, in considerazione della natura eminentemente fluida della metodologia agile, in conseguenza di ritardi da parte del Cliente o di terzi nella consegna di informazioni, materiali, contenuti, risposte ecc., il termine deve ritenersi indicativo e può essere prorogato.

6.2 In particolare saranno ritenute cause di sospensione e proroga del termine le fasi di test, ed ogni altra fase nella quale il prosieguo del lavoro dipenda da adempimenti del Cliente (come a titolo esemplificativo e non esaustivo la consegna materiali, informazioni, file, risposte, documenti ecc.) o da direttive aggiuntive, ritardi o altri imputabile all’eventuale Project Manager.

6.3 Solo laddove nell’Offerta il rispetto del termine (sessanta giorni o altro termine) sia espressamente indicato da DuckMa come tempo di consegna garantito, DuckMa applicherà una riduzione del prezzo pari al 5% (cinque per cento) per ogni settimana di ritardo, dipendente da DuckMa, rispetto al termine garantito, nel limite comunque di un totale pari al 10% del progetto.

6.3.1 L’effetto di cui al punto 6.3 è l’unico effetto che l’eventuale ritardo potrà produrre, e pertanto le Parti danno atto che il ritardo, salvo il caso in cui il Cliente dichiari espressamente come essenziale il termine di consegna, non potrà esser inteso come causa di inadempimento, nemmeno parziale, di DuckMa.

7 GLI SPRINT E IL METODO AGILE

7.1 Salvo diversa indicazione all’interno dell’Offerta la complessiva durata dei singoli Sprint sarà al massimo di giorni trenta. Sarà cura di DuckMa esibire e condividere col Cliente l’indicazione dell’obiettivo di ciascuno Sprint e il rilascio previsto per lo stesso. Ogni fase BUILD dev'essere introdotta da una fase PLAN o fase LIGHT DISCOVERY o FULL DISCOVERY.

7.2 Entrambe le parti riconoscono che la programmazione dei singoli Sprint ha valenza indicativa e sia la composizione di ciascuno Sprint, sia l’ordine di esecuzione di ognuno di essi, sono suscettibili di variazione in corso d’opera in base alle esigenze via via emerse. Gli Sprint con le specifiche identificate sono cioè “fluidi e riconfigurabili” secondo le necessità e priorità contingenti insite in ogni processo evolutivo Agile. Sulla base di necessità contingenti e in accordo con il committente, la durata di ciascuno Sprint potrà essere riconfigurata in corso di esecuzione del contratto (resta fermo comunque quanto indicato al punto 6 circa il carattere non essenziale dei termini).

7.3 Entrambe le parti riconoscono e accettano che elemento fondamentale della Metodologia Agile è la sua capacità di adattamento alle concrete circostanze ed esigenze di sviluppo che possono emergere nel corso dei lavori. Fermo quanto indicato al punto 6.3, le funzionalità o attività incluse in uno Sprint non terminate nel corso dello stesso, perché sottostimate o ritenute non più idonee ovvero perché emergono altre priorità in corso d’opera, verranno riallocate in uno degli Sprint successivi.

7.4 Qualora al termine di tutti gli Sprint programmati residuassero altre prestazioni non adempiute a causa dell’emersione di altre priorità nel corso d’opera, sarà cura di DuckMa aggiungere altri cicli di iterazione e concordare col Cliente il costo relativo.

Art. 8 Cicli iterativi (altrimenti detti Sprint)

8.1 Ogni ciclo iterativo ha come obiettivo quello della produzione e Rilascio di un certo oggetto o di un certo servizio parziale funzionante o comunque avente valore. Per esempio, e al solo fine esplicativo, si può programmare che al termine del primo Sprint si dovrà consegnare il design statico della App, il prototipo navigabile ecc.

8.2 L’esecuzione di ciascuno Sprint avviene sia mediante riunioni di lavoro in presenza di tutti i membri dei Team (inclusi quindi quelli designati dal Cliente e – se nominato – il Project Manager), sia mediante sessioni esecutive all’interno di DUCKMA, per le quali non è necessaria la partecipazione del Cliente.

8.3 Nel caso in cui i termini non siano rispettati per cause imputabili al Cliente come - a titolo esemplificativo e non esaustivo – mancata o ritardata consegna di materiali o informazioni necessarie per le valutazioni di DuckMa, mancata o parziale o inefficace partecipazione alle sessioni di condivisione da parte del Team del Cliente, mancanza di competenze particolari richieste da DuckMa, il ritardo nella consegna dei lavori o nella conclusione degli Sprint da parte di DuckMa non potrà esser considerato come inadempimento, nemmeno parziale, e non potrà determinare alcuna pretesa di restituzione totale o parziale del prezzo o altra pretesa risarcitoria o restitutoria da parte del Cliente. Parimenti non saranno imputabili a DuckMa ritardi dovuti a cause imputabili al Project Manager esterno a DuckMa, ivi comprese direttive dallo stesso impartite ovvero ad altri Fornitori del Cliente.

Art. 9 Procedure accelerate eccezionali

9.1 Al fine di non rallentare eccessivamente i lavori, laddove debba essere richiesta una risposta alla mail o ad altra comunicazione, nell'oggetto potranno essere inserite le parole, in carattere maiuscolo: “DA RISCONTRARE ENTRO X ore” (dove X ovviamente indica il numero di ore da indicare). Laddove non vi sia risposta entro un massimo delle X ore indicate opererà il meccanismo di silenzio-assenso, del quale sarà comunque necessario dare conferma con e-mail ad oggetto “Conferma nostra comunicazione mediante silenzio assenso”. La procedura di silenzio assenso può essere utilizzata solo per comunicazioni operative, non per accordi che modifichino o creino nuove obbligazioni per le parti e solo in casi eccezionali, ossia in prossimità di scadenze o nel caso in cui il ritardo pregiudichi l’esecuzione dei lavori per il Cliente o per terzi.

9.2 Il Cliente può assegnare termini espliciti per la consegna del progetto o di singoli Sprint. Il termine assume efficacia solo se accettato esplicitamente dal fornitore. L'eventuale ritardo nella consegna di contenuti di competenza del Cliente, dell’eventuale Project Manager o di altri Fornitori del Cliente, ovvero l'indicazione di contenuti, funzioni, esigenze o logiche diverse rispetto a quanto in precedenza indicato dal Cliente (o dal Project Manager) liberano il fornitore dal rispetto del termine assegnato che riprende a decorrere dal giorno della consegna ritardata del materiale di competenza del Cliente o dalla richiesta di modifica. Resta salva la facoltà di DuckMa – in caso di ritardo del Cliente, del Project Manager o di altri Fornitori o di indicazione da parte del Cliente o del PM di logiche o contenuti diversi tali da incidere in maniera essenziale sul contenuto della prestazione – di riorganizzare liberamente il calendario delle attività da prestare in favore dello stesso Cliente, tenuto conto anche delle circostanze e degli eventi verificatisi, nonché dei carichi di lavoro eventualmente sopravvenuti nelle more del ritardo. Inoltre, nel caso in cui dal ritardo dovesse, nella presente come in ogni altra fase, derivare un costo o danno in capo a DuckMa, il costo o danno sarà interamente addebitato al Cliente. Resta fermo, per il caso di indicazione di logiche o contenuti diversi da parte del Cliente, la facoltà di DuckMa di adeguare di conseguenza il prezzo delle prestazioni o la riconfigurazione degli Sprint.

Art. 10 Lavoro in Team

10.1 Entrambe le parti riconoscono e accettano che ai fini dello svolgimento della Metodologia Agile costituisce elemento essenziale del contratto la partecipazione all’esecuzione di tutti i membri del Team.

10.2 È altresì elemento essenziale del contratto che il Cliente, in particolare, debba essere parte attiva dei lavori.

10.3 Il lavoro in Team deve avvenire con modalità di partecipazione che assicurino la presenza fisica - anche a distanza - di tutti i membri a plurime riunioni di lavoro, programmate volta per volta per ogni Sprint.

  1. IMPORTANTE: L’approvazione dello Sprint da parte del Cliente è condizione necessaria per il passaggio a quello seguente.

10.4 Laddove non fosse possibile la presenza fisica a ciascuna riunione di ogni membro del Team, dovrà comunque essere garantita la partecipazione di tutti mediante strumenti tecnologici.

10.5 L’approvazione dello Sprint determina il passaggio a quello successivo l’obbligo del Cliente di pagare in anticipo quanto convenuto per il nuovo singolo Sprint (salvo il caso in cui nell’Offerta le Parti abbiano concordato una diversa modalità e tempistica di pagamento). L’approvazione da parte dei soggetti delegati dal Cliente a formare il Team e comunque da parte di quelli di essi presenti alla Sprint Review e Retrospective si ritiene espressione di volontà del Cliente e in quanto tale vincolante per lo stesso. È facoltà del Cliente delegare senza vincolo di forma l’approvazione dello Sprint al Project Manager.

10.6 Le parti danno conto e accettano che in ogni caso la programmazione di uno Sprint successivo costituisce fatto concludente di accettazione di quello precedente. È salva comunque la facoltà delle parti di concedere al Cliente, anche mediante dichiarazioni rese dai soggetti delegati o in sede di Sprint Review, un termine ulteriore rispetto alla sessione di Review, da indicare esplicitamente. È in ogni caso onere del Cliente verificare e controllare con attenzione i rilasci, eseguire i test, rendere i feedback, svolgere in generale quanto necessario per verificare i risultati del singolo Sprint entro i termini assegnati. Decorsi tali termini (rispettivamente: sprint Review o altro maggior termine concesso), lo Sprint si intende approvato senza condizioni.

10.7 A prescindere da quanto indicato ai punti precedenti, è facoltà di DuckMa individuare come oggetto anche parziale di un singolo Sprint una specifica attività di test (Quality Assurance), da eseguire direttamente o tramite terzi indicati dal Cliente o  dall’eventuale Project Manager.

10.8 Al termine della procedura di Quality Assurance l'obbligo di DUCKMA sarà esclusivamente quello di rimuovere – senza aggiunta di costo - gli eventuali malfunzionamenti imputabili esclusivamente a DuckMa sulla base della documentazione d’errore e delle informazioni ottenute tramite i test. Sono esclusi da siffatto obbligo di correzione gratuita i malfunzionamenti riconducibili a prodotti software/hardware non forniti da DUCKMA, malfunzionamenti hardware o di sistema operativo del Cliente. Sono escluse eventuali richieste aggiuntive emerse dai bugfix per le quali andranno fatte valutazioni a latere.

10.9 Una volta concluse tutte le fasi del collaudo (riferite al singolo Rilascio o alla App intera), DUCKMA farà sottoscrivere un “verbale di accettazione della consegna a seguito di collaudo”. Una volta sottoscritto il contratto si considererà totalmente eseguito e non saranno più dovute prestazioni da parte di DUCKMA. Il Collaudo può essere sottoscritto o approvato anche da soggetti delegati e nelle forme di comunicazione previste dalle presenti Condizioni Generali.

Art. 11 Ambiente di lavoro e condizioni estrinseche

11.1 Sarà cura del Cliente rappresentare nella maniera più dettagliata possibile il suo ambiente informatico (o quello in relazione al quale sarà riferita la App o Sistema), nel quale DuckMa sarà chiamata a intervenire (ad esempio, dovrà essere indicata la connessione internet disponibile, le caratteristiche hardware dei device utilizzati, i software già utilizzati internamente, reti interne, soggetti legittimati ad accedere agli strumenti informatici interni, eventuali servizi provenienti dall’esterno già in uso, ecc.). In particolare, dovrà esporre in maniera completa tutti i sistemi con i quali i nuovi servizi richiesti dovranno interagire. Resta inteso sin d’ora che le conseguenze (in primis maggiorazione del lavoro) di eventuali omissioni o inesattezze nell’indicazione di quanto sopra saranno a carico esclusivo del Cliente.

11.2 Sarà parimenti onere del Cliente (o dell’eventuale Project Manager) coinvolgere nelle sessioni di condivisione soggetti che rappresentino eventuali altri fornitori, specie nel caso in cui la App o Sistema comporti o richieda l’interazione con altri software, device, hardware ecc..

11.3 Nei casi in cui la realizzazione dei lavori richieda l’acquisto, anche in licenza, di applicativi o software di cui DuckMa non dispone, essi – sia nel caso in cui siano scelti da DuckMa, sia nel caso in cui siano scelti dal Cliente, saranno – salvo diverso accordo – intestati al Cliente che ne sosterrà appieno i costi;

Art. 12 Pagamenti

12.1 L’imputazione del pagamento avviene per ogni step del Metodo e comunque deve avvenire prima dell’inizio di ciascuno Sprint (vedi art. 2.4 e 2.4.1). A prescindere dal tipo di prestazioni che sono state programmate o concretamente eseguite nel singolo Sprint, infatti, il costo indicato nell’Offerta, e dovuto dal Cliente, è quello relativo al tempo corrispondente allo Sprint. Laddove al termine dello Sprint le parti concordino la variazione di durata o di composizione dello Sprint stesso, esse potranno concordare anche la relativa variazione di prezzo dei singoli, successivi, Sprint.

12.2 È facoltà delle parti comunque prevedere – in aggiunta a quanto previsto per lo Sprint - forme di imputazione del prezzo per singole ulteriori prestazioni.  In tal caso, il Cliente verserà in anticipo il prezzo per lo Sprint ed anche quello per la singola prestazione.

Art. 13 Oggetto del contratto

13.1 Costituisce oggetto del presente contratto (si vedano i capitoli relativi alle prestazioni delle Parti) la progettazione e realizzazione di Applicazioni (singole o da integrare in un Sistema). In particolare, e salvo diversa indicazione inserita alla lettera A dell’Offerta, la sequenza degli Sprint di esecuzione della prestazione di DuckMa è la seguente (il contenuto, le specifiche, i tempi delle singole fasi saranno indicate nell’Offerta o in successive comunicazioni tra le parti ovvero, infine, nella documentazione di Sprint):

  • Realizzazione del design statico delle schermate della prima versione dell’app;
  • Creazione del prototipo in alta fedeltà navigabile;
  • User Testing;
  • L’ottimizzazione della UI/UX dell’app grazie ai feedback raccolti dalla fase di test;
  • Setup progetto (solo nella prima iterazione);
  • Sprint di Sviluppo;
  • Quality Assurance & Testing;
  • Bugfix per i successivi 30 giorni dal collaudo
  • Deploy e pubblicazione su Store

Art. 14 Accessi

14.1 Nel caso in cui per l’esecuzione dei lavori sia previsto accesso del Cliente ad applicativi o altri strumenti o spazi digitali messi a disposizione da DuckMa (o da terzi) verranno indicate, dal fornitore, user ID e password che al primo accesso potranno essere cambiate. Il Cliente avrà l'obbligo di conservare le credenziali senza rivelarle a terzi. Il Cliente sarà in via esclusiva responsabile, verso terzi come verso il fornitore, di eventuali danni cagionati mediante l'accesso al sistema da parte dello stesso o comunque con le credenziali di sua competenza. Il Cliente autorizza esplicitamente il fornitore a monitorare e registrare gli accessi al sistema fatti dal Cliente. In ogni caso, il Cliente osserverà tutte le misure di sicurezza richieste dalla legge, dalla diligenza ordinaria e osserverà le precauzioni e le politiche di sicurezza indicategli dal fornitore per l'accesso. Eventuali accessi o danni dovuti ad accessi, anche non autorizzati e non legali, effettuati con le credenziali del Cliente o comunque tramite il suo sistema saranno allo stesso esclusivamente ed inderogabilmente imputabili: pertanto questi non potrà chiedere alcun danno al fornitore ed anzi sarà tenuto a risarcire danni allo stesso ovvero a terzi derivanti da tali accessi.

Art. 15 Prestazioni del Cliente

15.1 Per l’esecuzione delle proprie obbligazioni, il Cliente dovrà, oltre a quanto previsto dalla legge e dalle altre disposizioni del contratto, fare quanto segue:

  1. pagare  i corrispettivi (si veda il punto 15.2) pattuiti per le prestazioni del fornitore con le modalità e le scadenze convenute;
  2. saldare separatamente ed autonomamente i contenuti, le modifiche, i tool o software, le competenze (compreso il PM eventualmente nominato) indicati nel presente contratto laddove essi siano da pagare a parte;
  3. garantire la massima e puntuale collaborazione e partecipazione nella predisposizione e svolgimento dei lavori, ed in particolare dei Test;
  4. Consegnare tempestivamente i contenuti e le informazioni richiesti dal fornitore o comunque necessari per lo svolgimento del servizio entro il termine eventualmente richiesto dalla fornitrice;
  5. Adoperarsi affinché sia l’eventuale PM, sia altri Fornitori siano effettivamente efficienti, puntuali e completi nella consegna di materiali, beni, contenuti, informazioni o nell’esecuzione di prestazioni di propria competenza;
  6. rappresentare al fornitore le esigenze, intenzioni, idee, necessità e quanto altro esso ritenga necessario per dare allo stesso conoscenza di ciò che si aspetta;
  7. garantire la completezza e l’accuratezza delle informazioni e dei dati forniti a DuckMa, nonché l’adeguatezza delle configurazioni hardware e software che eventualmente dovranno interagire con la App che viene sviluppata da DuckMa.
  8. qualora le prestazioni di DuckMa implichino l’accesso ai sistemi ed alle sedi del Cliente lo stesso è tenuto a predisporre ed a mettere a disposizione l’ambiente di lavoro, i locali, le strutture e le proprie attrezzature per il personale di DuckMa.
  9. qualora nell’esecuzione del Servizio, su richiesta del Cliente, vengano utilizzati prodotti o programmi di terzi, il Cliente stesso dovrà garantirne la disponibilità e la possibilità di utilizzazione, assumendosi ogni responsabilità ed impegnandosi a dare tempestiva comunicazione a DuckMa di eventuali pretese, azioni o domande da parte di terzi in ordine di titolarità e/o disponibilità dei programmi.

15.2 Salvo diverso accordo, l’imputazione del pagamento avviene per ogni Sprint.  A prescindere dal tipo di prestazioni che sono state programmate o concretamente eseguite nel singolo Sprint, infatti, il costo indicato nell’offerta, e dovuto dal Cliente, è quello relativo al tempo corrispondente allo Sprint. Laddove al termine dello sprint le parti concordino la variazione di durata o di composizione dello sprint stesso, esse concorderanno anche la relativa variazione di prezzo dei singoli, successivi, sprint. Inoltre, salvo diverso accordo, il pagamento deve essere anticipato e reso con le scadenze indicate nell’offerta al punto D.

15.2.1 CONSEGUENZE DEL MANCATO PAGAMENTO. Fermo restando quanto indicato al punto 2.4, 2.4.1, in caso di mancato pagamento, anche di una porzione di prezzo di un singolo Sprint, il fornitore invia al Cliente sollecito di pagamento, con indicazione dell'importo da versare, delle modalità di pagamento e del relativo termine e se necessario della prestazione o sprint di riferimento. In caso di mancato pagamento entro il termine indicato, che non potrà essere inferiore a giorni tre, dall'invio del sollecito di cui sopra, nelle stesse forme verrà inviato avviso di sospensione del servizio con indicazione specifica delle attività o prestazioni che saranno sospese entro le ore 23.59 del quinto giorno dopo tale avviso (non si conta il giorno di invio).

15.2.2 Nel caso in cui, nonostante il sollecito, il Cliente non dovesse pagare quanto dovuto entro giorni trenta dal ricevimento del sollecito, ovvero in caso di mancato pagamento di due rate, laddove il pagamento sia dilazionato o periodico, e fermo restando quanto disposto sopra in tema di sospensione, il contratto si intenderà risolto, senza ulteriori oneri di comunicazione in capo al Fornitore. La risoluzione potrà riguardare l’intero contratto ovvero singole prestazioni a seconda che l’imputazione del corrispettivo non pagato sia generale o per prestazione o Sprint. Resta inteso che, laddove la risoluzione del contratto riferita alla singola prestazione renda di fatto inutile o impossibile l’esecuzione delle altre prestazioni, la risoluzione si estenderà all’intero contratto in essere.

15.2.3 Laddove il mancato pagamento comporti la risoluzione del contratto, il fornitore potrà trattenere a titolo di garanzia del dovuto materiali, contenuti o altro. Il fornitore non potrà trattenere solo database o file o parti di essi contenenti dati personali, per i quali è fatto obbligo, comunque, di restituzione secondo le modalità convenute in eventuale contratto di nomina a responsabile del trattamento dei dati personali.

15.2.4 È comunque fatto salvo il diritto del fornitore, in caso di mancato pagamento, di avanzare richiesta di risarcimento del danno.

15.2.5 In caso di mancato pagamento, e decorse due settimane dalla risoluzione del contratto di cui al punto che precede, il fornitore è autorizzato a liberare lo spazio occupato da materiali del Cliente eliminandoli in maniera definitiva, previa comunicazione da darsi al Cliente con dieci giorni di preavviso.

Art. 16 Prestazioni residuali della fornitrice

16.1 Per l’esecuzione delle proprie obbligazioni, la fornitrice dovrà:

  • Eseguire le prestazioni indicate nell’Offerta, rispettando tempi, obiettivi e contenuti indicati alla lettera A dell’offerta;
  • Collaborare secondo buona fede;
  • Impiegare per la realizzazione dei Servizi figure professionali adeguate in quanto a competenza e quantità ed indicare al Cliente l’eventuale necessità di competenze non disponibili nel Team di DuckMa;
  • Conservare – solo se specificamente concordato - copia di sicurezza di quanto fornito dal Cliente.
  • Curare l’osservanza delle direttive impartite dall’eventuale Project Manager: solo nel caso in cui DuckMa dovesse dissentire dalle stesse essa provvederà a darne pronta comunicazione al Cliente, con indicazione delle ragioni del dissenso;
  • Collaborare con diligenza con altri eventuali fornitori del Cliente;
  • Svolgere in proprio attività di Project Manager del Progetto solo se previsto dall’Offerta o successivamente concordato e previo accordo sul prezzo e relativo pagamento;
  • Pubblicare in nome proprio della App sugli Store (fermo restando che per il pubblico il prestatore di servizi attraverso la App è il Cliente) salvo diversamente specificato nell’offerta.

16.2 Le parti danno atto e accettano che alcune prestazioni potranno essere eseguite in tutto o in parte da terzi;

16.3 È in ogni caso esclusa ogni garanzia circa:

  • i risultati economici o “di fatto” o comunque le aspettative che il Cliente si è prefissato di raggiungere tramite il servizio: l’unico risultato che la prestazione di DuckMa raggiunge è la consegna della App nelle forme e con le caratteristiche previste nell’Offerta e negli allegati tecnici eventuali;
  • immunità da attacchi, intrusioni di terzi dei sistemi informatici eventualmente sviluppati dal Fornitore;
  • interoperabilità della versione della App sviluppata da DuckMa alle versioni dei sistemi operativi (iOS, Android ecc) successive a quella esistente alla data della conclusione del presente contratto;
  • pubblicazione o mantenimento negli App Store (nel caso di rifiuto della pubblicazione per ragioni non imputabili a DuckMa, l’assistenza di quest’ultima per l’analisi delle ragioni del rifiuto e l’adozione – anche tramite il Cliente o terzi – delle misure necessarie per ottenere la Pubblicazione saranno oggetto di nuova, autonoma, prestazione);

16.4 Tutto ciò che non è espressamente previsto da DuckMa, nell’Offerta, in successive comunicazioni, in allegati tecnici o nella descrizione degli Sprint si intende escluso dalla prestazione di DuckMa stessa. Laddove quindi il Cliente dovesse richiedere appositamente prestazioni o attività non espressamente previste, DuckMa, su richiesta scritta del Cliente, fornirà nel più breve tempo possibile una stima a corpo o in termini di ore-uomo e quindi costo associato all’intervento. Laddove accettata e pagata la somma corrispondente, i lavori saranno aggiunti a quelli già previsti, con conseguente – eventuale – variazione dei tempi di consegna;16.4.1 In particolare, atteso che uno dei possibili campi di applicazione delle attività di DuckMa è il cd. IOT e quindi applicazioni idonee alla gestione e all’interfaccia con gli Smart Object, nonché al dialogo e scambio di dati fra l’applicazione e altri programmi e al dialogo fra plurimi Smart Object, si precisa che – salvo patto contrario - non costituisce oggetto di prestazione di DuckMa la realizzazione o la ricerca di Smart Object.

16.5 In ogni caso non costituisce oggetto del presente contratto la manutenzione (di qualunque tipo) e l’assistenza dell’applicazione una volta terminata la fase del collaudo e di pubblicazione, così come non fanno parte delle prestazioni della fase BUILD tutti gli adempimenti e attività necessari per il mantenimento (per es. hosting, adattamento a versioni successive dei sistemi operativi, manutenzione, marketing ecc).. Affinchè siano affidate tali attività a DUCKMA sarà necessario sottoscrivere pertanto il contratto “GROW”.

16.6 È comunque facoltà del Fornitore escludere in modo specifico attività che fanno parte secondo prassi di singole prestazioni, così come è facoltà del Fornitore stabilire che i costi di alcune risorse (soggetti con particolare competenza, software o altro) siano a carico del Cliente. Detta facoltà deve essere se possibile espressa prima dell’inizio della prestazione.

16.7 È parimenti facoltà di DuckMa indicare, per l’esecuzione di prestazioni che rientrano nel presente contratto, la necessità di acquisire software in proprietà o più spesso in licenza. I software (o software equivalenti approvati da DuckMa) saranno acquisiti in nome del Cliente. Le spese relative all’acquisizione di siffatti software saranno a carico del Cliente e non potranno esser dedotte dal prezzo da pagare a DuckMa. Sarà cura del Cliente provvedere ai rinnovi e agli adempimenti amministrativi relativi all’acquisto, rinnovo ecc. di tali software. Resta inteso infine che – laddove il programma sia stato indicato come necessario da DuckMa – la mancata disponibilità comporta la sospensione dei termini di esecuzione della relativa prestazione, senza diritto al rimborso da parte del Cliente.16.8 Laddove le parti concordino invece che il software funzionale sia acquisito da DuckMa, gli oneri di ricerca, acquisto, rinnovo saranno a carico di DuckMa, con aggravio di spese per il Cliente. In tal caso, saranno a carico del Cliente anche i costi eccedenti: come tali si intendono per esempio i costi di licenza per il periodo minimo previsto dal contratto del software acquisito ma comunque superiore alle necessità delle prestazioni rese da DuckMa, così come ancora i costi per un numero di licenze minimo previste dal contratto del software acquisito ma comunque superiore alle necessità delle prestazioni rese da DuckMa ecc.

Art.17 Disciplina contenuti forniti dalle parti

17.1 Salvo patto contrario, i contenuti (quali ad esempio testi, fotografie, video, articoli, infografiche, ecc.) dovranno essere forniti dal Cliente. Dovranno inoltre essere forniti nel formato richiesto di volta in volta dal fornitore. Pertanto, non costituisce oggetto della prestazione del fornitore la creazione di contenuti, il reperimento degli stessi, l'adeguamento normativo di contenuti. Eventuali costi di adattamento dei contenuti che DUCKMA dovesse affrontare o sostenere, anche in termini di maggior tempo, saranno imputati come costi aggiuntivi al Cliente.

17.2 Il ritardo nella consegna dei contenuti, nell’esecuzione di compiti, funzioni o attività di spettanza del Cliente, ovvero la formulazione da parte del Cliente di richieste di modifica liberano il fornitore dal rispetto del termine assegnato o convenuto per la consegna dei lavori del Fornitore che riprende a decorrere dal giorno della consegna ritardata del materiale di competenza del Cliente o dalla richiesta di modifica. Inoltre, nella casistica di ritardi addebitabili ad inadempienze del Cliente, il costo o danno derivante dalla ritardata consegna sarà interamente addebitato al Cliente, il quale sarà comunque tenuto al pagamento di quanto già effettuato in esecuzione del contratto. Resta ferma la facoltà di DUCKMA di adeguare di conseguenza il prezzo delle prestazioni.

17.3 Qualora sia pattuito che a fornire i contenuti sia invece DUCKMA, si dà conto sin da ora e le parti accettano che:

  • I contenuti verranno approvati tacitamente dal Cliente, che potrà tuttavia opporsi o chiederne la modifica in forma scritta e mediante gli strumenti di cui all’articolo 4;
  • i relativi servizi potranno essere affidati a soggetti terzi rispetto al presente contratto (con costi da concordare tra le parti);

17.4 In caso di contenuti appositamente creati (non semplicemente procurati) da DuckMa, questi saranno concessi in licenza d’uso gratuita non esclusiva al Cliente, il quale potrà dunque disporne entro i limiti della stessa in ragione dello specifico utilizzo per il quale sono concessi. In particolare, non potranno essere oggetto di modifica, distribuzione, copia, riproduzione, salvo quanto espressamente concordato. La durata della licenza è – salvo patto contrario - indeterminata.

17.5 Il Cliente si fa garante con  DUCKMA che i contenuti, le immagini e le informazioni fornite a DUCKMA sono conformi alle disposizioni di legge vigenti e che può legittimamente disporre di tutti i diritti di diffusione e/o riproduzione, modifica, esecuzione di opere derivate rispetto agli stessi contenuti. Il fornitore non ha alcun onere di controllo sui contenuti fornitigli dal Cliente e non potrà esser chiamato a rispondere di eventuali violazioni di diritti d'autore o altre violazioni del copyright, come non potrà esser chiamato a rispondere di violazioni di altri diritti derivanti dai contenuti stessi (come, per esempio, violazioni del diritto di immagine, di onore, di privacy in generale di terzi, ecc.) in relazione ai contenuti forniti dal Cliente stesso.

17.6 Il fornitore potrà rifiutarsi di ricevere dal Cliente o di utilizzare nel servizio solo contenuti forniti dal Cliente che siano manifestamente illeciti in quanto blasfemi, discriminatori, contenenti materiale pedopornografico o di incitazione alla violenza.

17.6.A: Il fornitore può rifiutarsi di pubblicare il servizio su circuiti manifestamente illegali così come può rifiutarsi di eseguire prestazioni o parti di prestazioni che costituiscano atto manifestamente illecito. Laddove il rifiuto dovesse riguardare solo una prestazione o parte di prestazione, esso non potrà esser considerato causa di inadempimento del fornitore e non potrà esser considerato grave motivo di recesso per il Cliente.

17.7 In ogni caso il Cliente si obbliga a manlevare ed a tenere indenne DUCKMA da ogni pregiudizio e/o danno che possa derivare dalla diffusione, riproduzione e/o pubblicazione di contenuti illeciti dallo stesso forniti.

17.8 Laddove sia richiesto da parte del Cliente l'inserimento nel servizio, anche nella forma di collegamenti (citazione testuale o visiva, link o altro) ad altri prodotti, servizi o segni distintivi e nomi di terzi, tale collegamento e la riproduzione dei segni distintivi saranno di esclusiva competenza e responsabilità del Cliente, che dichiara di poterli legittimamente inserire. In particolare, è inteso tra le parti che il Cliente avrà assunto presso il titolare del servizio collegato, o del contenuto collegato, i necessari consensi o comunque fatto le debite valutazioni di compatibilità o coerenza.

17.9 Adeguamento normativo: è onere del Cliente aggiornarsi circa le disposizioni di legge vigenti e relative alla attività specifica e propria del Cliente cui accede il servizio di DUCKMA e circa i contenuti normativi (contratti, informative, condizioni di vendita, ecc.) da inserire nel servizio richiesto.

Art. 18 Diritto d’autore sul software

18.1 I diritti d'autore, ed in particolare i diritti di utilizzazione economica, del software creato (scritto), nella forma di programma, sito web, app o altra forma dal fornitore, da suoi dipendenti o collaboratori appartengono tutti al fornitore stesso. Ai fini della definizione e della corretta identificazione del codice sorgente lo stesso codice – su accordo delle parti – potrà esser inviato a mezzo PEC ad un terzo fiduciario, ed al Cliente solo in caso di cessione del sorgente in proprietà al Cliente stesso. I diritti di utilizzazione economica del software possono essere ceduti al Cliente in due modi: in licenza come forma ordinaria o proprietaria come forma eccezionale (pertanto, in assenza di esplicito diverso accordo, il software viene ceduto in licenza, come previsto al successivo art. 18.2).

18.2 DUCKMA può concedere i diritti di utilizzazione economica dei diritti d'autore di cui al punto precedente in licenza d'uso al Cliente. La durata della licenza è a tempo indeterminato e decorre dal primo rilascio del codice e non è trasferibile. In tal caso costituiscono oggetto di licenza solo i seguenti diritti:

  1. Uso del programma al solo fine di erogare al pubblico il servizio tramite la App. senza facoltà di ulteriore sfruttamento economico dello stesso;

18.2.1 Sono Facoltà escluse dalla licenza:

  1. Facoltà del cliente di figurare come titolare dei diritti d’autore o sviluppatore della App;
  2. Facoltà di accesso al sorgente da parte del Cliente, salvo patto contrario
  3. Facoltà di modificare o apporre modifiche al software (laddove il Cliente vi abbia accesso) tramite terzi diversi da DuckMa (ed anche nel caso di modifiche di DuckMa esse dovranno esser concordate con la stessa);

18.2.2 Costituiscono causa di decadenza dalla licenza del Cliente la violazione dei limiti previsti dall’art. 18.2.1.

18.3 La licenza è rilasciata con esclusione delle prestazioni che rientrano nel GROW, ed è remunerata dal prezzo pagato dal Cliente per il contratto BUILD

18.4 Non son comprese nella licenza (e sono invece ricomprese nel contratto GROW):

a) hosting per il tempo successivo alla fase di Test o collaudo post pubblicazione se prevista (o successivo alla data di pubblicazione se non prevista);

b) assistenza;

c) manutenzione ordinaria (vedi definizioni contratto Grow), da intendersi come rimozione di bug o malfunzionamenti che emergano successivamente alla pubblicazione e alla conclusione dell’eventuale fase di Testing dell'App se prevista;

d) manutenzione adattativa ed evolutiva (vedi definizioni contratto Grow) rispettivamente per l’aggiornamento dell’App (a seguito di aggiornamento dei sistemi operativi) ovvero per l’aggiunta/modifica di alcune Funzionalità.

18.3 I diritti d'autore di cui al punto 18.1 possono essere ceduti alternativamente – e solo previo esplicito accordo - in proprietà al Cliente. In tal caso costituiscono oggetto della cessione:

  1. Il codice sorgente e, se disponibile, il codice oggetto del software salvo in tal caso il diritto di utilizzo di tale codice, in forma integrale, modificata, parziale, tradotta ecc. in capo al fornitore anche nell'interesse di terzi e aventi causa;
  2. L'eventuale interfaccia grafica, salvo in tal caso il diritto di utilizzo di identica interfaccia in capo al fornitore anche nell'interesse di terzi e aventi causa;
  3. La facoltà di eseguire sul codice ogni opera di modifica, traduzione, adattamento, trasformazione, elaborazione, caricamento, riproduzione, diffusione, distribuzione, noleggio.

18.3.1 In tutte le operazioni di cui al punto 18.3 il Cliente, i suoi collaboratori o aventi causa dovranno comunque far menzione della paternità dell'opera originale in capo al fornitore.

18.3.2 È comunque fatto divieto al Cliente, o ai suoi collaboratori o aventi causa, pubblicare o diffondere, senza il preventivo consenso scritto del fornitore, il programma anche secondo licenze libere (open source, creative commons e simili).  In caso di violazione, il Cliente sarà tenuto a versare una somma pari a cinque volte il prezzo pattuito per la prestazione del fornitore.

18.3.3 DUCKMA, anche in caso di cessione del sorgente in proprietà al Cliente, avrà facoltà di utilizzarne parti significative del codice per altri lavori. Per parti significative si intendono porzioni logiche del codice che realizzano singole funzioni, e che NON sono caratteristiche e distintive del codice realizzato per il Cliente.

18.4 Le parti danno atto che non è tutelata dalla legge la mera idea o il principio che sta alla base del codice, pertanto le stesse rinunciano sin d'ora ad avanzare pretese laddove l'altra parte dovesse, personalmente o per interposta persona, soggetto o ente, replicare l'idea o principio espresso dal programma o servizio oggetto del contratto. Le parti danno atto che il Piano di Lavoro, la struttura del servizio sono lavori preparatori e non mera idea.

18.5 Tutto ciò che non sia espresso oggetto all’interno del presente articolo di cessione ovvero di licenza non può essere di titolarità del Cliente. In particolare, le librerie, il Framework e quant’altro di propedeutico alla realizzazione del servizio sono e resteranno di esclusiva titolarità o competenza di DUCKMA.

18.6 Quanto fornito dal Cliente a DUCKMA rimane di esclusiva proprietà intellettuale del Cliente medesimo, il quale concede l’uso di detti contenuti o software soltanto ai fini dello svolgimento delle prestazioni concordate.

18.7 DUCKMA si riserva il diritto di inserire nei Credits, nel Profilo utente o in una apposita sezione della  App, ed il Cliente si obbliga a non rimuovere, la seguente dicitura: “Realizzato da DUCKMA” (o espressione analoga) con link al sito del fornitore o di destinare a tale scopo una pagina denominata “Credits”.

Art. 19 Brevetti

19.1 Nel caso di realizzazione di software o app nell’ambito IoT sarà possibile effettuare la procedura di brevettazione dello stesso, poiché si tratta di algoritmi che producono uno specifico effetto tecnico. A tal fine sarà onere delle parti stipulare un accordo in forma scritta che disciplini ogni aspetto relativo all’oggetto del brevetto, alla titolarità dello stesso (e dei relativi diritti di carattere economico), alle spese e alle competenze della procedura. In mancanza di tale accordo l’eventuale registrazione del brevetto si riterrà effettuata in favore congiuntamente di DuckMa e del Cliente, nella misura del cinquanta per cento per ciascuno, mentre le spese di registrazione resteranno a carico della parte che vi provveda senza accordo.

Art. 20 Esclusione di responsabilità

20.1 Salvo il caso di dolo o colpa grave, e ferme restando le disposizioni degli altri articoli del presente contratto, la fornitrice non sarà responsabile – tra l’altro - per i seguenti eventi e circostanze:

  1. mancato o limitato funzionamento del servizio per forza maggiore;
  2. mancato o limitato funzionamento del servizio a causa di intrusione nei sistemi del fornitore da parte di terzi non autorizzati ovvero per DOS, per attacco di hacker o simili;
  3. mancato o limitato funzionamento del servizio a causa di intrusione nei sistemi di altri fornitori, anche indiretti (come hosting per esempio) del Cliente da parte di terzi non autorizzati ovvero per DOS, per attacco di hacker o simili;
  4. mancato o limitato funzionamento del servizio dovuto a difetti, malfunzionamenti o restrizioni tecniche del sistema del Cliente o di terzi utilizzatori del servizio;
  5. mancato o limitato funzionamento del servizio per il tempo necessario al fornitore per aggiornare, modificare, implementare il sistema o le misure di sicurezza dello stesso. In tal caso, e salvo l'ipotesi di assoluta urgenza, il fornitore dovrà dare preavviso della sospensione del servizio.
  6. mancato o limitato funzionamento del servizio dovuto a problemi generati ovvero recepiti dal sistema del Cliente (per esempio virus contratti dallo stesso).
  7. mancato o limitato funzionamento del servizio, o mancata o ritardata esecuzione della prestazione di DuckMa dovuta a ritardi del Cliente (dell’eventuale PM o di altri fornitori) nella consegna di contenuti o materiali, nella risposta a domande del fornitore, nell’approvazione di iniziative, proposte, attività qualora richiesta dal fornitore;
  8. mancato o limitato funzionamento del servizio per sopravvenuta incompatibilità con versioni del sistema operativo successive a quella esistente alla data della pubblicazione della App (si veda comunque il contratto di GROW);
  9. mancato o limitato funzionamento del servizio dovuto a difetti di interoperabilità con hardware o software messi forniti da terzi (non scelti da DuckMa);
  10. ritardo nella consegna dei lavori per cause ascrivibili al Cliente, all’eventuale PM, ad altri fornitori del Cliente;
  11. Eventuale rifiuto di submission della app sugli store dovuta a policy degli stessi per motivi diversi dall’operato di DUCKMA (per esempio perché il servizio non è in linea con le direttive etiche dello store ecc);

20.2 Entrambe le parti riconoscono e accettano che DUCKMA non ha poteri di vigilanza o comunque di controllo o verifica o alcuna posizione di garanzia su quanto effettuato dal Cliente con i servizi realizzati. Pertanto, la fornitrice non potrà essere considerata in alcun modo responsabile per le condotte illecite, comunque sanzionate dall’ordinamento, poste in essere dal Cliente attraverso tali strumenti realizzati da DuckMa.

20.3 Le parti convengono la limitazione della responsabilità del fornitore nella misura pari al cinquanta per cento del prezzo netto percepito dal fornitore stesso per la prestazione oggetto di contratto e che ha generato la responsabilità;

Art. 21 Recesso

21.1 Ciascuna delle parti può liberamente recedere, purché avvisi mediante invio di una PEC ad oggetto “recesso”, al termine di ogni Sprint. La facoltà di recesso non potrà tuttavia esser esercitata durante l’esecuzione di uno Sprint, ossia a partire dal momento nel quale avviene la programmazione dello Sprint successivo.

21.1.1 Nel caso di recesso decade l’eventuale licenza uso del software, anche parziale: in tal caso quindi le parti dovranno concordare i termini di cessione (licenza, ecc) della parte di software realizzata da DuckMa. In mancanza di accordo il Cliente non sarà autorizzato a pubblicare sugli store la App.

21.1.2 L’eventuale recesso esercitato dal Cliente prima della fase di test non legittima lo stesso a lamentare successivamente – laddove abbia facoltà d’uso del programma - malfunzionamenti dello stesso;

21.2 Parimenti, il fornitore potrà recedere liberamente mediante PEC ad oggetto “recesso”. In tal caso il fornitore dovrà rifondere al Cliente solo quanto versato per singoli Sprint o parti di prestazioni non ultimate.

Art. 22 Obblighi post-contrattuali

22.1 In ogni caso di cessazione del rapporto contrattuale tra le Parti, DuckMa consegnerà al Cliente file o cartelle contenenti dati personali, database, i contenuti, le informazioni, i dati, i files ed in generale tutti i documenti forniti dal Cliente e che sono utilizzati nel servizio secondo accordi specifici tra le parti. Con la consegna dei suddetti il fornitore è liberato dall'onere di conservare copia di sicurezza dei dati stessi, e potrà – salva la facoltà di conservarli al fine di dimostrare l'esistenza del contratto in eventuale contenzioso, agire o comunque difendersi in giudizio, trattenerli ed esaminarli a fini statistici - eliminarli in maniera definitiva.

22.2 In caso di cessazione del rapporto l'eventuale, necessario cambio di ubicazione dei dati, di intestazioni (per esempio l'intestazione del nome a dominio o simili) costituiranno oggetto di autonomo accordo, con specifica determinazione del prezzo da parte del fornitore. Lo stesso non si intenderà comunque obbligato ad attivarsi per tali variazioni se non previo accordo con il Cliente.

22.3 In caso di cessazione del rapporto DUCKMA potrà invitare il Cliente a ritirare materiali in giacenza, assegnando un termine ragionevole. Ogni ritardo nel ritiro imporrà costi a carico del Cliente.

22.4 In caso di cessione dei diritti di utilizzazione economica del software, laddove il mancato pagamento comporti la risoluzione del contratto, il fornitore potrà trattenere a titolo di garanzia del dovuto il codice sorgente, anche laddove esso sia stato ceduto in esclusiva o proprietà al Cliente, il database del Cliente stesso ed anche la titolarità del nome a dominio o intestazione della App se non già intestato al Cliente stesso, così come potrà trattenere e non avrà obbligo di consegnare materiali, contenuti o altro. Il fornitore non potrà trattenere solo database o file o parti di essi contenenti dati personali.

Art. 23 Obbligo di riservatezza

23.1 Il fornitore ed il Cliente assumono un impegno di riservatezza, assumendo l'obbligo di non comunicare e non divulgare, se non per fini strettamente connessi all'esecuzione del contratto in ogni sua fase, quanto appreso dalla controparte o comunque relativo alla stessa. L'impegno di riservatezza coinvolge sia le parti che sottoscrivono il presente contratto che i relativi dipendenti, collaboratori, ausiliari, aventi causa, verso i quali le parti assumono l'obbligo di garantire l'osservanza dell'impegno di riservatezza stesso.

23.2 DuckMa o il Cliente potrà richiedere, in ogni momento, che l’altra parte sottoscriva distinti impegni alla riservatezza prima di trasferire particolari informazioni, dati, metodologie o altre informazioni considerate riservate e particolarmente importanti. La Parte inoltre richiederà ai propri consulenti ovvero terzi che collaborano alla realizzazione delle prestazioni impegni alla riservatezza, da stipularsi per iscritto, che abbiano un contenuto non inferiore a quello previsto nella presente clausola o in altri impegni alla riservatezza altrimenti stipulati tra DuckMa ed il Cliente.

23.3 Resta approvata, salvo dichiarazione contraria del Cliente, la facoltà di DuckMa di citare in spazi online (siti, app, social, blog) ovvero per particolari finalità (partecipazione a bandi, concorsi, redazione curriculum per contratti importanti, pubblicazioni, formazione, convegni ecc), l’avvenuta esecuzione del lavoro verso il Cliente, di usare ai soli fini della citazione il relativo marchio e nome (anche come tag), la descrizione della story del lavoro effettuato (senza con ciò svelare aspetti oggetto di riservatezza).

Art. 24 Varie

24.1 Il fornitore può essere designato, con atto a parte, quale Responsabile per il trattamento di dati personali per conto del Cliente. In tal caso, il fornitore rappresenta al Cliente la necessità di redigere specifico documento di conferimento dell'incarico, con indicazione delle prescrizioni e dei compiti assegnati e delle misure di sicurezza da adottare.

24.1.1 In ogni caso DuckMa potrà effettuare attività di profilazione della Cliente e/o degli eventuali terzi, che vi avranno accesso nel rispetto della normativa vigente in materia di protezione dei dati, ma non conserverà i dati estratti su strumenti di sua proprietà o di cui si avvalga nello svolgimento della propria attività. Tale attività di profilazione avverrà nel rispetto di logiche di minimizzazione, compresa la conservazione dei soli output statistici significativi senza riferimento ai singoli utenti o soggetti profilati.

24.2 Le parti convengono che la legge applicabile al presente contratto è la legge italiana;

24.3 Le parti convengono che, in caso di controversia, foro competente è il foro di Brescia. Le stesse prevedono quale obbligatorio tentativo di conciliazione innanzi ad organo di mediazione abilitato.

24.4 Il Cliente autorizza il fornitore a consegnare a terzi che ne facciano regolare richiesta ai sensi dell'art. 327 c.p.p. la documentazione dagli stessi richiesta, con attestazione di conformità all'originale se possibile, inerente al rapporto contrattuale o al servizio solo previa consultazione col Cliente stesso.

24.5 È fatto divieto al Cliente assumere, o comunque attivare collaborazione, con personale che faccia parte del Team del Fornitore (sia come dipendente che come collaboratore in outsourcing), specie su attività conseguenti, correlate, complementari o comunque collegate a quella oggetto di prestazioni da parte di DuckMa verso il Cliente.  Le Parti concordano che qualora personale dipendente di DuckMa o collaboratore dovesse passare alle dipendenze del Cliente o comunque collaborare con esso durante i primi 18 mesi successivi al termine della relazione contrattuale presente, da parte di quest'ultimo sarà dovuto ad DuckMa un indennizzo pari a 20.000,00 Euro, salva la prova di maggior danno; tale importo verrà versato dalla Cliente in una unica soluzione al ricevimento della lettera di dimissioni da parte del dipendente  o nel momento in cui comincia l’attività col collaboratore.

24.6 Eventuali clausole che dovessero ritenersi nulle si riterranno non apposte; Laddove il Cliente non dovesse accettare le clausole del presente accordo e proponesse revisioni o modifiche dello stesso, nelle sue condizioni generali, saranno a suo carico nella misura del 50% le spese di consulenza legale che DuckMa dovrà affrontare per l’eventuale trattativa e adeguamento del contratto;

24.7 Il fornitore rappresenta che è in atto polizza RC professionale, che verrà esibita dietro richiesta del Cliente.

24.8 Privacy: Titolare del trattamento dei dati personali è DUCKMA s. r. l.

I dati richiesti nel contratto sono dati necessari per il regolare espletamento delle procedure e delle attività oggetto di prestazione contrattuale, ed anche per gli adempimenti fiscali ed amministrativi connessi, pertanto il rifiuto di fornire i dati aziendali e/o personali richiesti comporta l'impossibilità di dar esecuzione al contratto. In particolare, sono obbligatori i dati necessari per la fatturazione e per la compilazione ed inoltro delle richieste previste dalla legge, così come quelli necessari per la comunicazione, l’organizzazione ed il funzionamento dei workshop.

I dati del Cliente raccolti sono quelli della persona che sottoscrive il contratto, nonché quelli dei soggetti autorizzati e di eventuali collaboratori.

I dati verranno utilizzati solo a fini di archivio della contrattualistica, nonché per fini fiscali, di fatturazione, di esecuzione della prestazione da parte di DuckMa (per esempio per attivare le procedure di comunicazione) nonché per i diritti e obblighi connessi. I dati potranno essere raccolti e lavorati, anche in forma anonima, per fini di analisi statistica dell'azienda fornitore.

I dati verranno comunicati a terzi ai soli fini della fatturazione o per inoltrare richieste o dichiarazioni correlate al servizio.

Per ulteriori informazioni si veda comunque l’informativa estesa.